Statuto dell'Associazione "L'AQUILA SIAMO NOI" - Pagina 3

Indice
Statuto dell'Associazione "L'AQUILA SIAMO NOI"
Pagina 2
Pagina 3
Pagina 4
Pagina 5
Tutte le pagine

Art. 11 – ESCLUSIONE DEL SOCIO
La perdita della qualifica di Socio e la conseguente esclusione dall’Associazione è deliberata dal Consiglio Direttivo e da conseguente ratifica dell’Assemblea e può verificarsi per gravi fatti a carico del Socio, per inadempienze, per comportamenti contrastanti con le finalità dell’Associazione o per decesso; l’esclusione ha effetto dal trentesimo giorno successivo alla notifica del provvedimento di esclusione, il quale deve contenere le motivazioni per le quali sia stata deliberata; il Socio soggetto ad esclusione può sostenere un contraddittorio di fronte all’Organismo interno di Garanzia (Collegio dei Garanti o dei Probiviri) o ad altro Organo che non sia il Consiglio Direttivo.

Art. 12 - OBBLIGHI DEI SOCI
I Soci sono obbligati:
- a osservare le norme del presente Statuto e le deliberazioni adottate dagli Organi Sociali;
- a versare la quota associativa annuale stabilita dall’Assemblea;
- a svolgere le attività preventivamente concordate;
- a mantenere un comportamento conforme alle finalità dell’Associazione.

Art. 13 - I DIRITTI DEI SOCI
I Soci Fondatori e Ordinari hanno diritto:
- di partecipare alle Assemblee (se in regola con il pagamento della quota associativa annuale);
- se maggiorenni, di votare direttamente o per delega ad altri associati:
- di conoscere i programmi con i quali l’Associazione intende attuare gli scopi sociali;
- di partecipare alle attività promosse dall’Associazione;
- di consultare il verbale delle Assemblee tenuto presso la sede legale dell’Associazione;
- di dare le dimissioni, in qualsiasi momento, previa comunicazione scritta al Consiglio Direttivo (tale recesso ha efficacia dall’inizio del secondo mese successivo a quello nel quale il Consiglio Direttivo riceve la volontà di recesso);
- di proporre progetti ed iniziative da sottoporre al Consiglio Direttivo;
- ogni Socio Fondatore e Socio Ordinario maggiore di età ha diritto di voto per l’approvazione del bilancio, per le modificazioni dello Statuto, per la nomina degli Organi Direttivi dell’Associazione e su altre decisioni su cui è richiesto il voto, i Soci Sostenitori e Soci Onorari non sono soggetti ad elettorato attivo e passivo.

Art. 14 - GLI ORGANI SOCIALI
Sono Organi dell’Associazione:
- a) l’Assemblea dei Soci;
- b) il Consiglio Direttivo;
- c) il Comitato Esaminatore;
- d) il Collegio dei Garanti o Probiviri

Art. 15 - ASSEMBLEA DEI SOCI
L’Assemblea dei Soci è composta da tutti i Soci dell’Associazione che sono in regola con il pagamento della quota associativa annuale.
E’ di norma presieduta dal Presidente dell’Associazione ed è convocata dal Consiglio Direttivo.
Le Assemblee ordinarie e straordinarie potranno essere seguite tramite l’utilizzo di videoconferenza.
L’Assemblea è convocata in seduta ordinaria almeno una volta all’anno per l’approvazione del bilancio e, comunque, tutte le volte che se ne ravvisa la necessità, o su richiesta del Presidente stesso o di almeno un decimo degli associati.
L’Assemblea è convocata invece in seduta straordinaria per le modifiche dell’Atto Costitutivo e del presente Statuto, nonché per lo scioglimento dell’Associazione stessa.
In tali occasioni occorrono la presenza di almeno tre quarti degli associati e il voto favorevole della maggioranza dei presenti.
L’Assemblea, ordinaria o straordinaria, è valida in prima convocazione con la presenza di almeno tre quarti dei Soci in regola con il pagamento della quota associativa. In seconda convocazione l’Assemblea è validamente costituita e delibera a maggioranza semplice qualunque sia il numero dei presenti.
Tra la prima e la seconda convocazione devono trascorrere almeno 24 (ventiquattro) ore.
L’ordine del giorno e la convocazione delle assemblee saranno pubblicati sul sito internet ufficiale dell’associazione con almeno 10 (dieci) giorni prima della data prevista.
Sono di competenza dell’Assemblea ordinaria:
- eleggere il Consiglio Direttivo; approvare il Regolamento interno; approvare il programma ed il bilancio preventivo; approvare la relazione di attività ed il bilancio consuntivo dell’anno precedente; deliberare le attività e le iniziative proposte dal Consiglio Direttivo; ratificare i provvedimenti di competenza della stessa, adottati dal Consiglio Direttivo per motivi d’urgenza; fissare l’ammontare della quota associativa annuale o altri contributi a carico degli Associati.
Sono di competenza dell’Assemblea straordinaria, convocata dal Consiglio Direttivo:
- la modifica o la variazione del presente Statuto e lo scioglimento dell’Associazione con relativa evoluzione del patrimonio residuo.
Le discussioni e le deliberazioni dell’Assemblea sono riassunte in un verbale redatto dal Segretario e sottoscritto dal Presidente. Il verbale è tenuto, a cura del Segretario, nella sede dell’Associazione. Ogni Socio ha diritto di consultare il verbale.